(red.) La scorsa domenica mattina 8 settembre i carabinieri bresciani della stazione di Nuvolento sono stati chiamati a compiere un intervento a Prevalle, in Valsabbia, per una lite familiare. Infatti, un 37enne originario del Burkina Faso ha avuto un raptus di follia nei confronti della moglie connazionale e della stessa età. I due coniugi hanno quattro figli dagli 8 mesi ai 14 anni e pare che all’uomo non andasse bene il modo in cui la compagna si occupava delle faccende di casa.

Durante la lite, ha poi afferrato il ferro da stiro spento colpendo la donna. Poi l’ha anche presa a frustate con una cintura e ha tentato di soffocarla. Solo dopo che l’uomo era tornato in sé, la compagna ha chiesto aiuto al 112 facendo arrivare i militari. Per l’uomo sono scattate le manette per maltrattamenti in famiglia e si è visto convalidare l’arresto, oltre al divieto di avvicinamento alla famiglia e all’abitazione a meno di 300 metri di distanza.

Comments

comments