(red.) Da qualche giorno precedente a mercoledì 11 settembre un imprenditore 77enne bresciano originario di Montichiari e ora residente a Castiglione delle Stiviere, nel mantovano, è ricoverato in prognosi riservata all’ospedale di Pisa dopo una caduta in seguito a una spinta. Come ne dà notizia Bresciaoggi, è successo sull’autostrada A11 nel momento in cui due coppie di amici, dopo aver trascorso le vacanze in Versilia, stavano rientrando a casa. A un certo punto la loro auto ha sfiorato un Suv e subito sono partiti gli insulti a distanza prima che il conducente di quest’ultimo chiedesse di fermarsi in un vicino autogrill per valutare la situazione.

Ma la lite è degenerata e l’imprenditore, che cercava di calmare gli animi, è stato spinto dall’autista del Suv e ha sbattuto la testa. Con una frattura al cranio, come da diagnosi, è stato condotto all’ospedale pisano dove è in prognosi riservata e in coma farmacologico. Il suo aggressore si è poi presentato chiedendo delle condizioni, ma è stato anche identificato dalla Polizia stradale che lo ha denunciato per lesioni aggravate.

Comments

comments