(red.) Sei grammi di cocaina, due grammi di marijuana e 2.600 euro sequestrati. E’ questo il bilancio di un’operazione antidroga della Polizia Locale di Brescia, avvenuta mercoledì 18 settembre al Carmine.
Gli agenti da un po’ di tempo tenevano sotto controllo un italiano di 53 anni, già noto per precedenti legati allo spaccio. Ieri, hanno aspettato che uscisse dalla sua abitazione di Contrada del Carmine, lo hanno seguito fino a via Leonardo da Vinci. Qui, l’individuo, ha incontrato un uomo con cui ha scambiato un involucro in cambio di denaro. L’acquirente è stato fermato poco dopo: con sé aveva una confezione di cellophane, contenente un grammo di cocaina.

 

Gli agenti hanno quindi bloccato il 53enne in Corso Mameli: nella tasca aveva una confezione di cocaina del peso di poco più di un grammo e un centinaio di euro in contanti. Nel borsello a tracolla, c’erano invece le chiavi della casa di via Contrada del Carmine.
Gli agenti si sono quindi recati nell’appartamento per una perquisizione, trovando circa quattro grammi di cocaina in un cassetto della cucina. Vicino c’era un bilancino di precisione e tutto il necessario per confezionare le dosi. In un altro pensile è stata rinvenuta una custodia metallica contenente circa due grammi di marijuana. In una tazza erano nascosti 450 euro in contanti, mentre nell’armadio in camera da letto sono stati trovati 2.050 euro.
Il 53enne è stato quindi arrestato, condotto al Comando di via Donegani e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Comments

comments