(red.) Nell’ambito delle iniziative organizzate per la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile e a coronamento della stessa, il prossimo 22 settembre a Brescia si terrà la domenica ecologica. 
In tale occasione, al fine di sensibilizzare la popolazione a una mobilità più sostenibile, è stata prevista la chiusura al traffico del Centro storico cittadino e l’adozione del biglietto unico, valido per l’intera giornata, sui mezzi del trasporto pubblico. 
In particolare, dalle 9 alle 18 è previsto il divieto di circolazione per tutti i veicoli motorizzati privati nella porzione di territorio comunale racchiusa all’interno delle vie Spalti San Marco, Vittorio Emanuele II, dei Mille, Calatafimi, Lupi di Toscana, Leonardo da Vinci, Pusterla, Turati e Piazzale Arnaldo. In queste strade invece la circolazione sarà normalmente ammessa.

 

Al fine di favorire l’utilizzo del trasporto pubblico, in occasione della Domenica Ecologica verrà promosso il biglietto unico, ossia un biglietto ordinario, valido però per l’intera giornata su tutta la rete del trasporto pubblico urbano (autobus e metropolitana) e anche extraurbano.

Per l’intera giornata sarà possibile viaggiare con il biglietto ordinario da € 1,40 nelle Zone 1 (Città) o 2 (hinterland), mentre con il biglietto ordinario da € 1,90 (Z1+2) sarà possibile viaggiare nell’intera area urbana (Città + hinterland).

Alla Domenica Ecologica del 22 settembre ha aderito anche il Gruppo SIA Arriva, gestore del servizio di trasporto pubblico extraurbano, grazie alla cui collaborazione sarà possibile viaggiare per l’intera giornata con un unico biglietto integrato di fascia C (Euro 2,50), valido su tutte le linee extraurbane e che consentirà anche a tutti i cittadini residenti in provincia la possibilità di raggiungere la Città di Brescia e di muoversi in essa sulla rete urbana.

La domenica ecologica ospiterà numerose iniziative nell’ambito del Brescia Bike Festival in piazza Vittoria e Piazzale Arnaldo.

Il programma dettagliato è consultabile alle pagine web del Comune di Brescia e di Brescia Mobilità.

Comments

comments