(red.) E’ stato risolto il problema relativo alla causa che alla zona Belvedere del Villaggio Prealpino, a Brescia, aveva visto auto, orti e muri esterni delle abitazioni essere colpiti da una patina di polvere ferrosa simile alla ruggine. Le aree più interessate sono state quelle di via Conicchio e via Rodella da dove i residenti avevano chiesto un intervento alla Polizia Locale e presentando una denuncia contro ignoti. Muovendo anche sul posto i tecnici dell’Arpa per verificare di quale materiale fosse e quindi anche la fonte di quell’episodio.

E come scrive il Giornale di Brescia, la responsabilità sarebbe del vicino stabilimento della Baumann che produce molle e pezzi elastici per diversi settori. Dalla fabbrica fanno sapere che la rottura di un filtro ha indotto all’uscita della polvere rossa. E di conseguenza, per scusarsi, ha chiesto ai residenti di raccogliere le segnalazioni di danni.

Per quanto riguarda le auto colpite, provvederà una carrozzeria e per il resto metterà mano l’assicurazione della fabbrica. La sensazione che la responsabilità fosse della Baumann era presente nei cittadini che avevano notato il piazzale dello stabilimento pieno dello stesso tipo di polvere.

Comments

comments

1 COMMENTO

  1. ottimo comportamento da parte dell’azienda nel mettersi a disposizione nel risarcire ALMENO i danni materiali; per i danni fisici bhe…. chi vivra’ vedra’….. si spera sempre il piu’ SANO possibile.
    In ogni caso Sig./Sig.ra Baumann si consoli, tra respirare un pochetto di polvere di ruggine, oppure inalare un qualche PM10 o PM2,5, oppure ed essere attorniato perennemente dal cesio137 (altro record per la nostra provincia), personalmente scelgo la prima, ma purtroppo non ho possibilita’ di scelta perche’ mi devo PIPPARE gli scarti della ricchezza altrui.
    Poveri futuri italiani.