Foto da Bresciaoggi

(red.) Un pesce siluro di quelle proporzioni non si era mai visto sul lago d’Iseo. E a catturarlo è stato, nella notte tra sabato 21 e ieri, domenica 22 settembre, un pescatore bresciano di Angolo Terme. Del fatto ne dà notizia Bresciaoggi sottolineando come l’uomo, Pierluigi Belotti, abbia raggiunto il punto in cui il fiume Oglio si riversa nel lago, a Pisogne, ed era a bordo della sua barca.

Usando un’anguilla come esca, ha catturato in circa un’ora e mezza un esemplare lungo quasi due metri e mezzo e con un peso di oltre 70 chili. Ha un’apertura di bocca di oltre un metro e lo stesso pescatore ha voluto immortalare l’impresa. Ma ora si dice pronto a voler continuare l’avventura alla ricerca di pesci siluro che sarebbero anche lunghi fino a tre metri.

Comments

comments

1 COMMENTO

  1. solite storie da bar sport o bar acli, specialmente dopo un 3/4 calici di troppo.
    Va male a questo pescatore aver dichiarato una cosa del genere, dal momento che e’ da 25 anni che svolgo questa particolare pesca con records personali pescati sul grande fiume po con pesature che si aggiravano sui 110/120 Kg per 235 245 di lunghezza.
    Sempre se vero che il pinnuto pesa 70 Kg, la sua lunghezza massima non puo’ essere superiore ai 190/210 cm; per la misura della bocca direi che dai 3/4 calici siamo passati direttamente a 5/6 pinte di grappa nostrana.
    Un siluro di 70 Kg al massimo puo’ aver eun apertura di 45 cm.
    Peccato, la solita storia per rendere l’immagine di questo pesce, come il mostro di loch ness; divoratore di pesci, cani, gatti, e bambini che nuotano.
    Siluri di 3 metri….. tutt’ora al MONDO non c’e’ prova documentata, solo racconti alla RIVER MOSTER
    Ciccio…. le bugie hanno le gambe corte, e le misure VERE sono ancor di piu’ CORTE.