Foto dall'ufficio stampa della Germani Brescia

(red.) GERMANI BRESCIA LEONESSA-UNICS KAZAN 84-75 (22-10, 43-29, 61-50)

Germani Brescia Leonessa: Zerini 3 (1/a da tre), Abass 9 (3/6, 0/2), Cain 10 (5/6), Vitali 14 (4/6, 2/10), Laquintana 9 (1/4, 1/3), Lansdowne 21 (6/8, 3/5), Dalcò, Naoni, Guariglia, Horton 2 (1/2, 0/2), Moss 7 (2/3, 1/1), Sacchetti 9 (0/1, 1/2). All. Esposito.
Unics Kazan: Sergeev ne, Morgan 12 (3/8, 1/2), McCollum 16 (1/5, 4/8), Tyus 10 (3/5), Likhodei 2 (1/1), Klimenko 2, Uzinskii, Smith 22 (2/5, 5/7), Mantzaris (0/3 da tre), Palsson 6 (0/1, 2/4), Koshcheev ne, Kolesnikov 5 (1/1, 1/4). All. Priftis.
Arbitri: Panther (GER), Foufis (GRE) e Baumanis (LAT).
Note: Tiri da 2 Brescia 22/36 (61%) – Kazan 11/26 (42%). Tiri da 3 Brescia 9/26 (34%) – Kazan 13/28 (56%). Tiri liberi Brescia 13/17 (76%) – Kazan 14/25 (56%). Rimbalzi Brescia 27 (24 RD, 3 RO) – Kazan 31 (23 RD, 8 RO).

Dopo l’ottimo inizio in campionato battendo Grissin Bon Reggio Emilia e l’Ax Armani Milano, ieri sera, mercoledì 2 ottobre, la Germani Brescia Leonessa ha superato anche l’Unics Kazan nel primo match di Eurocup. Al PalaLeonessa il match è finito 84-75 davanti ai 3 mila tifosi presenti. E con uno dei protagonisti come Lansdowne (21 punti con 9/13 al tiro). I 19 assist dei giocatori biancoblu fanno parte della bella partita disputata ieri e iniziata subito bene già nel primo quarto con la doppia cifra di vantaggio. Nonostante qualche campanello d’allarme (russi a -7 nel periodo conclusivo e problemi di falli per Zerini e Landsdowne), Brescia non si è mai disunita.

“Sapevamo che la partita sarebbe stata difficile, perché non ci sono gare facili in EuroCup – ha commentato coach Vincenzo Esposito a fine gara – avevamo bisogno di essere trascinati da una buona difesa e penso che abbiamo fatto un buon lavoro, con tanta energia e grande sforzo, oltre ad un giusto atteggiamento. Ciò che più mi premeva era vedere i miei ragazzi giocare con intelligenza e per questo posso dire di essere molto felice, perché abbiamo coinvolto tutti i giocatori in diversi momenti della gara. Questa è stata la chiave della vittoria e dovrà esserlo per tutte le partite.

La cosa che più mi sta sorprendendo è la capacità rapida di aggiustarsi all’avversario di turno: è ancora molto presto, ma la nostra è una squadra che ha un’identità già precisa e un’intelligenza cestistica importante”. Ora la Leonessa dovrà tornare sul parquet sabato 5 ottobre con palla a due dalle 20,45 in campionato in trasferta contro Brindisi per poi affrontare la Joventut Badalona martedì 8 ottobre nel primo match fuori casa dell’Eurocup.

Comments

comments