(red.) Nei giorni precedenti a venerdì 4 ottobre due giovani sinti di 19 e 26 anni sono stati arrestati dai carabinieri bresciani della stazione di Montichiari dopo che lo scorso maggio avevano derubato un agente di commercio. Proprio in quel periodo, come è stato ricostruito, il professionista aveva pubblicato su un sito di annunci la vendita della propria Porsche. Nei giorni successivi era stato contattato da una persona e, dopo la trattativa, si erano dati appuntamento nel parcheggio del Centro Fiera del Garda. Tra l’altro affollato per la presenza di un evento.

All’appuntamento si era presentato l’agente di commercio e i suoi interlocutori erano una persona rimasta a bordo di un’altra Porsche e un altro che ha avuto il contatto con il professionista. Ma in quel momento l’uomo ha estratto una pistola facendosi consegnare dall’agente il Rolex e 6 mila euro in contanti prima di darsi alla fuga. Alla vittima non era rimasto altro da fare che denunciare l’episodio ai carabinieri. E dopo le indagini del caso, tra testimonianze, analisi del traffico telefonico e immagini riprese dalle telecamere sul posto, i militari hanno identificato i due malviventi, residenti a Padenghe e Calcinato, finiti in manette. Sono accusati di rapina a mano armata.

Comments

comments