(red.) Dramma per un agricoltore bresciano di 79 anni che ieri pomeriggio, domenica 6 ottobre, ha perso la vita dopo essere stato ricoverato il giorno prima in ospedale in seguito all’infortunio sul lavoro in cui era rimasto vittima. Cesare Bettoni, questo il suo nome, sabato 5 ottobre intorno alle 10,30 si trovava nella propria azienda agricola alla cascina Santa Maria di via Campagna a Castrezzato, nel bresciano, per svolgere i consueti lavori. Infatti, da sempre nonostante l’età si occupava della campagna. Quindi, come era solito fare, era salito a bordo del suo trattore e aveva innescato la retromarcia per agganciare un altro mezzo agricolo.

A un certo punto, però, forse per un malore o una caduta accidentale, l’uomo era finito a terra restando bloccato tra le ruote del cingolato. Subito tra i primi a venire in suo soccorso è stato un figlio che aveva allertato il 112 facendo arrivare un’ambulanza del posto con l’automedica, ma anche l’elicottero, i carabinieri delle stazioni di Trenzano e Castrezzato, oltre ai tecnici dell’Ats. Tutti chiamati a ricostruire l’infortunio.

L’uomo era stato imbarcato sul velivolo e condotto in codice rosso in gravissime condizioni all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. E ieri, domenica, è sopraggiunto il decesso. L’uomo lascia la moglie Caterina Corna ed i figli Massimo e Michele. La sua camera ardente è stata allestita nella casa di via Campagna in vista della veglia in programma domani, martedì, alle 20 e del funerale mercoledì 9 ottobre alle 10,30 nella parrocchiale di Castrezzato.

Comments

comments