(red.) Nel fine settimana tra sabato 5 e domenica 6 ottobre scorsi i carabinieri della compagnia cittadina di Brescia sono stati impegnati in una serie di controlli nel centro storico tra le strade, le piazze più frequentate e anche i locali. A proposito di questi ultimi, l’obiettivo era verificare che la somministrazione di alcolici avvenisse in modo regolare. E il bilancio finale è stato di 4 mila euro di sanzioni e di un 44enne che sarà espulso. Il raggio d’azione dei controlli ha riguardato piazza Arnaldo, piazza Tebaldo Brusato e il Carmine che sono da sempre la zona della movida. I militari si sono mossi con dieci equipaggi, ma anche altri colleghi a piedi e sulle strade, controllando locali e clienti.

Nella giornata di sabato 5 sono stati controllati quattro esercizi pubblici con l’aiuto del Nas, ma non sono state trovate irregolarità. Per quanto riguarda la circolazione stradale, sono state analizzate 45 auto e identificate 84 persone di cui otto sono state sanzionate. In particolare, tre perché usavano il cellulare alla guida e quindi si sono visti anche decurtare punti dalla patente, due senza cintura di sicurezza e altri due perché guidavano ubriachi. Nel mirino anche un 44enne tunisino domiciliato a Rezzato e che era rimasto ferito in una lite stradale. Condotto all’ospedale Civile di Brescia, ha incassato una prognosi di 15 giorni e, visto che a suo carico c’erano una serie di decreti di espulsione, la questura avvierà le procedure per il rimpatrio.

Comments

comments