Foto dall'ufficio stampa della Germani Brescia

(red.) JOVENTUT BADALONA-GERMANI BRESCIA LEONESSA 81-68 (17-14, 36-35, 58-53)

Joventut Badalona: Dimitrijevic 2, Busquets 2, Parra 2, Morgan 8, Prepelic 24, Kanter 2, Ventura 5, Zisis 13, Omic 12, Birgander, Parrado, Harangody 11. All. Duran.
Germani Brescia Leonessa: Zerini 4, Warner 2, Abass 15, Cain 9, Vitali 13, Laquintana 8, Lansdowne 5, Naoni ne, Guariglia ne, Horton 4, Moss 4, Sacchetti 4. All. Esposito.
Arbitri: Javor (SLO), Dragojevic (MNE) Tsaroucha (GRE).
Note: Tiri da 2 Badalona 23/35 (66%), Brescia 19/38 (50%) – Tiri da 3 Badalona 6/25 (24%), Brescia 4/22 (18%) – Tiri liberi Badalona 17/20 (85%) – Brescia 18/22 (82%). Rimbalzi Badalona 34 (28 RD, 6 RO), Brescia 28 (20 RD, 8 RO).

Prima trasferta europea dal sapore amaro per la Germani Basket Brescia che ieri sera, martedì 8 ottobre, sul campo della Joventut Badalona in Catalogna, cede le armi con il punteggio di 81-68 e incassando la seconda sconfitta consecutiva in stagione (la prima in Eurocup) dopo quella rimediata lo scorso sabato sul campo di Brindisi. Badalona approccia il match in maniera decisa, spinta da un quintetto di qualità (e trascinato da Prepelic che chiude a quota 24 punti) mentre perde di intensità con lo schieramento delle più inesperte seconde linee. Al contrario, Brescia patisce difficoltà iniziali per poi risalire grazie ai ricambi. La partita della Leonessa procede a corrente alternata: alla lunga, a fare la differenza è la maggior energia di Badalona, contro una Germani, al contrario, apparsa più affaticata e con percentuali al tiro non brillanti.

L’avvio di primo quarto mette in mostra la Leonessa frenetica e imprecisa al tiro: nei primi 6’ di gioco la truppa bresciana matura solo tre punti, tutti di Cain. Richiamata all’ordine da coach Vincenzo Esposito, in uscita dal primo timeout torna sul parquet chiudendo il primo periodo in ritardo di tre lunghezze grazie ad una tripla di Vitali. Recuperate le redini della gara, al 14′ Horton marca il primo vantaggio di serata targato Germani e il match prosegue con un botta e risposta con la compagine catalana. Brescia non molla, rincorre e acciuffa il nuovo sorpasso e tocca il massimo vantaggio (+3) e archivia il primo tempo avanti sul 36-35. La ripresa è tutta in salita per la Germani che subisce il rientro in campo più fresco di Badalona, autrice di un pesante parziale di 23-7 nei primi 8’.

La doccia fredda risveglia però in extremis i ragazzi di Esposito che reagiscono fino ad accorciare lo scarto sul -5 al termine del terzo periodo. La corsa di Brescia non si esaurisce, ma la gara va poi sul +10 sferrato dalla Joventut a 4′ dal termine. “Nelle ultime due partite, inclusa quella di stasera, abbiamo giocato in maniera troppo morbida, con una lacuna in termini di energia, specialmente a livello difensivo – ha commentato coach Esposito al termine della partita – ogni volta in cui abbiamo cercato di giocare in maniera più forte in difesa e con un ritmo migliore in attacco, è stato sempre troppo tardi. Quando si toccano le dieci o undici lunghezze di svantaggio, specialmente quando si gioca contro una squadra tosta coma le Joventut, si spendono molte energie per cercare di recuperare e rientrare in partita. Dobbiamo imparare che il controllo del ritmo e la difesa sono le chiavi della partita, anche prima di pensare all’attacco.

Qualche giocatore stasera ha giocato bene, qualcun altro ha fatto più fatica ad entrare in partita, ci siamo innervositi quando ci hanno messo le mani addosso e avremmo voluto sentirci tutelati dagli arbitri, ma dobbiamo comprendere che sono episodi che succedono, specialmente in una competizione di alto livello come l’Eurocup. Siamo noi a dover essere più forti mentalmente in queste occasioni, mentre dal punto di vista tecnico dobbiamo cercare di limitare il numero di palle perse”. Ora la Germani si ritufferà in campionato domenica 13 ottobre con palla a due alle 18 al PalaLeonessa contro la Dolomiti Energia Trentino, mentre mercoledì prossimo 16 ottobre alle 20,45 sempre a Brescia arriveranno gli sloveni della Cedevita Olimpija Ljubljana per la terza giornata di coppa.

Comments

comments