(red.) Tragico epilogo per l’incidente che nella notte tra sabato 5 e domenica 6 ottobre scorsi aveva reso in gravissime condizioni un 18enne residente da circa un anno con la madre a Capriolo, nel bresciano. Ieri mattina, martedì 8, all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo ha perso la vita Simone Marongiu. Si tratta del ragazzo che quella notte, nel momento in cui stava tornando a casa in sella alla sua Aprilia, era rimasto coinvolto in uno drammatico scontro con un’auto. Era successo a Trescore Balneario, in provincia di Bergamo, dove Simone aveva gli amici che frequentava, lui che era originario di San Paolo d’Argon, nella zona orobica.

Intorno alle 3 stava percorrendo sulla due ruote via Cherio verso l’incrocio con via Gramsci quando aveva avuto un incidente con un’Opel condotta da un 28enne del paese. Nell’impatto il 18enne era stato sbalzato dalla sella ed era parso subito in gravissime condizioni. Quindi, il trasferimento nel reparto di Rianimazione dell’ospedale orobico dove ieri mattina è sopraggiunto il decesso.

Come detto, il neo maggiorenne si era trasferito da un anno a Capriolo con la famiglia, ma tutti i giorni andava a Grumello del Monte dove frequentava il Politecnico Ikaros per diventare chef. E come ultimo gesto di generosità dopo la morte, i familiari hanno autorizzato la donazione dei suoi organi e disposta ieri mattina dal magistrato. Ora si attende il ritorno a casa della salma e la data del funerale.

Comments

comments