Foto dall'ufficio stampa della Germani Basket Brescia

(red.) GERMANI BASKET BRESCIA-DOLOMITI ENERGIA TRENTINO 92-66 (14-18, 40-34, 70-45)

Germani Basket Brescia: Zerini 5 (1/1, 1/2), Warner 8 (1/2, 2/2), Abass 17 (1/2, 3/5) Cain 13 (6/7), Vitali 2 (1/2), Laquintana 15 (3/4, 2/3), Lansdowne 6 (3/6, 0/5), Veronesi, Guariglia 2 (1/1), Horton 17 (4/5, 2/5), Moss 4 (1/2, 0/4), Sacchetti 3 (0/1, 1/5). All. Esposito.
Dolomiti Energia Trentino: Kelly 12 (4/8, 1/1), Blackmon 8 (4/8, 0/4), Craft 2 (1/1, 0/1), Gentile 22 (4/7, 2/4), Pascolo, Mian ne, Forray 1 (0/3, 0/1), Knox, Mezzanotte 5 (2/2), King 16 (2/4, 4/), Lechthaler ne. All. Brienza.
Arbitri: Martolini, Sardella e Vita.
Note: Tiri da 2 Brescia 22/33 (67%) – Trento 20/38 (53%). Tiri da 3 Brescia 11/29 (38%) – Trento 7/19 (37%). Tiri liberi Brescia 15/20 (75%) – Trento 5/16 (31%). Rimbalzi Brescia 37 (27 RD, 10 RO) – Trento 21 (19 RD, 2 RO).

Dopo due sconfitte consecutive tra campionato ed Eurocup, ieri, domenica 13 ottobre, la Germani Basket Brescia ha dominato la sfida contro la Dolomiti Energia Trentino, conquistando il terzo successo nel campionato e spazzando via le voci che parlavano di una squadra in difficoltà dopo Brindisi e Badalona. E così ieri è arrivato l’ampio successo con il risultato di 92-66. In realtà il match non era iniziato nel modo migliore, con uno svantaggio di 2-11 dopo 3′ minuti e sotto 9-17 al 7′. Con il passare del tempo, invece, Brescia si è sciolta mettendo in difficoltà Trento. E per la Germani si tratta della prima vittoria casalinga nella storia contro i trentini in serie A. Mai, infatti, dal ritorno nella massima serie, Brescia era stata capace di sconfiggere l’Aquila di fronte al proprio pubblico.

Vittoria maturata con i punti di Horton e Abass (17), Laquintana (15) e Cain (13 punti e 8 rimbalzi) e con gli assist di Vitali (7 in 19′). “Potevamo avere una partenza migliore. Dopo 4′ mi ero un po’ spaventato, viste le ultime due sconfitte mi aspettavo un impatto un po’ più deciso. All’inizio abbiamo sbagliato cose elementari – ha commentato coach Vincenzo Esposito a fine partita – poi con il passare del tempo ci siamo rilassati, ci siamo concentrati e piano piano abbiamo accumulato il vantaggio che abbiamo portato fino alla fine.

Ho visto un’ottima partita in difesa ancora prima che un grande attacco. La nostra difesa, che nelle due partite non era stata così costante, dopo i primi minuti ha brillato per costanza, intensità e organizzazione difensiva, fattori che ci hanno permesso di gestire il ritmo della gara. Sono riuscito anche a far riposare giocatori importanti per la gara di mercoledì”. Proprio mercoledì sera 16 ottobre al PalaLeonessa arriverà la slovena Cedevita Olimpija Ljubljana per la partita di Eurocup.

Comments

comments