(red.) Ieri sera, giovedì 17 ottobre, la tensione ha iniziato ad allentarsi intorno all’ingresso ai magazzini di Desenzano del Garda, nel bresciano, dopo i picchetti di protesta contro il licenziamento di undici lavoratori da parte della Cooperativa Associati. Si tratta di addetti accusati di “sabotaggio” e che ha indotto i titolari a escluderli dal lavoro. Ma innescando le proteste con sindacati, e non solo, a impedire l’accesso ai camion. Una situazione che sta colpendo in negativo l’intera catena dei Penny Market, supermercati riforniti proprio dai magazzini di Desenzano.

Di fronte a questo scenario, ieri si è svolto un incontro anche in prefettura a Brescia con il massimo rappresentante Attilio Visconti e trovare delle soluzioni con cui smobilitare la protesta e riportare l’ordine pubblico. Ai rappresentanti della Cooperativa, del Penny Market e ai sindacati è stato proposto di accompagnare con una retribuzione gli undici lavoratori licenziati e anche con un compenso economico. Dall’altra parte, l’azienda potrebbe ritirare le denunce per impedire ai camion di entrare nei magazzini. E nel frattempo ieri sera la situazione è parsa più tranquilla.

Comments

comments