(red.) Da ieri sera, mercoledì 6 novembre, 150 famiglie residenti tra le frazioni di Lozio, in Valcamonica, nel bresciano, sono isolate a causa di una frana che si è verificata nella prima serata, intorno alle 20. E per fortuna lo smottamento, al confine con Malegno, è avvenuto quando sulla strada non transitava nessuno. Ma è stata questione di minuti, visto che un’auto che stava raggiungendo l’abitazione dopo una giornata di lavoro e aveva imboccato la provinciale 92 si è trovata di fronte sassi e massi che ostruivano la carreggiata.

Si trattava di circa cento metri cubi di materiale che si era staccato dal fronte roccioso e inducendo a intervenire i vigili del fuoco, i carabinieri, i tecnici della Provincia e il sindaco Paolo Erba di Malegno. La strada è stata quindi chiusa alla circolazione e oggi, giovedì, è atteso un sopralluogo e anche per procedere con lo sgombero dei sassi. Di conseguenza gli abitanti che devono andare al lavoro o a scuola sono costretti a percorrere la stradina intercomunale in attesa che la provinciale possa riaprire.

Comments

comments