(red.) Al Museo di Santa Giulia sabato 9 novembre alle 10.00, nell’ambito della rassegna Fuorinorma, il convegno sul tema Arte oltre ogni barriera, dedicato ai progetti del British Council, al Festival Oriente Occidente e alle esperienze nella città di Brescia per una vera e totale accessibilità ai luoghi della cultura e dello spettacolo con numerosi ospiti internazionali.


Domenica 10 novembre
alle 15.30 torna il consueto appuntamento con l’Opera del Mese, in cui verrà presentato il Balteo in bronzo da statua equestre di età romana, introduce l’opera Francesca Morandini, conservatore archeologo di Fondazione Brescia Musei. Sempre domenica alle 15.00 appuntamento con la visita nella lingua dei segni (LIS) nel programma A Porte aperte. Il Museo accessibile (attività su prenotazione al CUP).

Presso la Pinacoteca Tosio Martinengo, PTM andata e ritorno offre la possibilità al pubblico di poter ammirare due splendide opere: la statua di Giovanni Franceschetti Carolina Lera Brozzoni in veste di Flora fino al 24 febbraio 2020 e l’opera di Luigi Basiletti Niobe fino al 15 dicembre 2019.

Al Nuovo Eden venerdì 8 novembre alle 21.15 in prima visione verrà presentato il film Il segreto della miniera di Hanna Slak, che per l’occasione interverrà via Skype e commenterà il film insieme al direttore dell’associazione ADL a Zavidovici Onlus Agostino Zanotti, e Valerio Di Donato, giornalista e scrittore, autore del romanzo “Viaggio di solo ritorno. Guerra e amore dentro l’anima dei Balcani”. Il lungometraggio di Hanna Slak ripercorre la vicenda del minatore sloveno di origine bosniaca Mehmedalija Alić – che perse tutti i parenti maschi nella strage di Srebrenica del 1995 – che nel 2007 scoprì i brutali segreti della recente storia slovena nelle viscere della miniera di Huda Jama. Un film “bello e prezioso, ci parla dell’importanza della memoria contro ogni tentativo di cancellarla”, basato su una storia vera e presentato con successo a numerosi festival.

Sempre da venerdì sarà in programma il film che ha aperto la 76 Mostra Internazionale del cinema di Venezia Le Verità di Kore’eda Hirokazu. La proiezione di mercoledì mattina 13 novembre, alle 10, sarà dedicata Al cinema con il bebè: volumi ridotti, luci soffuse e al termine un incontro l’ostetrica Giada Bianchi del Consultorio Crescereinsieme sul tema “Il sonno del bambino”.

Domenica 10 novembre alle 16 un nuovo appuntamento con Piccolo Eden, il programma per i più piccoli e le loro famiglie: A spasso col panda. Prima del film, che si ricorda essere aperto a tutti, Autism Friendly, grazie alle attenzioni elaborate in collaborazione con il fondo Autisminsieme, verrà presentato il cartone animato realizzato dai giovani pazienti animatori dell’Ospedale dei Bambini – Spedali Civili di Brescia per il progetto Cartoni animati in corsia di Avisco: Il fiore sognatore.

Martedì 12 novembre alle 21 in programma il film di Alexandre Mourot. ll bambino è il maestro – il metodo Montessori: una documentazione lunga un anno che riesce a riscoprire il fascino, l’efficacia e i principi del metodo Montessori, riuscendo a fare chiarezza in un mondo complicatissimo e delicatissimo, quale è la formazione dell’uomo nell’età infantile.

Mercoledì 13 novembre alle 21 per festeggiare il 40° anniversario del film realizzato nel 1979 da Francis Ford Coppola torna al Nuovo Eden, per il cinema ritrovato, Apocalypse now – Final Cut. Il film sarà proposto anche il giorno successivo, giovedì 14 novembre alle 18.

bresciamusei.com; nuovoeden.it

LE INIZIATIVE AI MUSEI

Sabato 9 novembre, ore 10.00

Nell’ambito della rassegna FUORINORMA

Convegno sul tema Arte oltre ogni barriera

White room, Museo di Santa Giulia

Fuorinorma giunge alla quarta edizione e tenta di lanciare il suo scandaglio ancor più in profondità rispetto ai temi delle differenti abilità sui quali si è sempre mossa la manifestazione. Presso la White Room del Museo Santa Giulia si terrà un convegno con ospiti internazionali sul tema “Arte oltre ogni barriera”, con focus sui progetti del British Council, sul Festival Oriente Occidente e sulle esperienze nella città di Brescia per una vera e totale accessibilità ai luoghi della cultura e dello spettacolo.

Interverranno:

Laura Castelletti, Vicesindaco, Assessore alla Cultura, Comune di Brescia

Ben Evans, Head of Arts and Disability, British Council

Alison Driver, Arts Manager Programmes, British Council

Lanfranco Cis, Direttore Artistico, Festival Oriente Occidente

Anna Consolati, Organizzazione e Progetti Internazionali, Festival Oriente Occidente

Donatella Ferrante, Direzione Generale Spettacolo dal Vivo, Mibact

Ing. Alberto Arenghi, Professore Associato di Ingegneria e Architettura, Università degli Studi di Brescia

Gian Mario Bandera, Direttore Centro Teatrale Bresciano

Felice Scalvini, Presidente Fondazione ASM

Veronica Ceinar, Progetto Reggio Emilia, città senza barriere

Federica Novali, Servizi Educativi Fondazione Brescia Musei)

Aristide Rontini, Danzatore

L’incontro sarà coordinato da Antonio Audino.

Ingresso libero (fino ad esaurimento dei posti disponibili).

Domenica 10 novembre, ore 15.30

L’OPERA DEL MESE

Balteo in bronzo da statua equestre

età romana, dal Museo di Santa Giulia
Introduce l’opera Francesca Morandini, conservatore archeologo di Fondazione Brescia Musei

White room, Museo di Santa Giulia

Tra le centinaia di reperti in bronzo trovati presso il Capitolium di Brescia nel 1826, è stato portato alla luce anche un pettorale da cavallo per una statua equestre, riccamente decorato. Il pettorale è pressoché integro e mantiene completa l’originaria decorazione con le figure a fusione piena applicate alla struttura di base. Le figure applicate compongono una scena di battaglia tra soldati romani e barbari, riconoscibili per chiome e barbe folte, oltre che da bracae e mantello corto. I romani invece hanno l’elmo con a proteggere il capo, ad eccezione del cavaliere centrale, e la corazza. Domina la scena e il campo di battaglia la figura al centro in alto, che riproduce l’imperator al galoppo che irrompe tra le schiere dei soldati. Il balteo di Brescia è uno dei pochi giunti dall’antichità integro, doveva in origine essere applicato a un cavallo di bronzo di una statua equestre o di un gruppo statuario, probabilmente esposti nella zona monumentale pubblica della città.

Ingresso libero (fino a esaurimento posti disponibili).

Domenica 10 novembre, ore 15.00

NELLA LINGUA DEI SEGNI

Museo di Santa Giulia

Le visite tematiche, che sono dedicate a gruppi di persone sorde e sordomute, vengono condotte nella Lingua Italiana dei Segni (LIS) da un informatore sordo con funzioni di mediazione e specificamente formato sul patrimonio museale bresciano.

Costo: l’ingresso al Museo è gratuito. Il servizio di guida ha un costo agevolato di € 3,50 cad.

Prenotazione obbligatoria: CUP 030.2977833-834; santagiulia@bresciamusei.com

Pinacoteca Tosio Martinengo

PTM A/R.

Luigi Basiletti Niobe. Dal disegno alla tela

Giovanni Franceschetti Carolina Lera Brozzoni in veste di Flora.
PTM Andata e Ritorno è il progetto della Fondazione Brescia Musei che trasforma le “partenze” collegate alle richieste di prestito in “arrivi” di opere ospiti: un’occasione per accogliere nelle sale della nuova Pinacoteca capolavori che dialoghino con la collezione permanente. Protagoniste due opere delle collezioni civiche: la statua di Giovanni Franceschetti, Carolina Lera Brozzoni in veste di Flora e l’opera di Luigi Basiletti, Niobe, che è posta in relazione con quattro disegni preparatori a essa collegati.

Il pubblico può ammirare la statua di Franceschetti Carolina Lera Brozzoni in veste di Flora fino al 24 febbraio 2020, mentre l’opera di Luigi Basiletti, Niobe fino al 15 dicembre 2019.

Ingresso con il biglietto del percorso permanente della Pinacoteca.

LE INIZIATIVE SPECIALI AL NUOVO EDEN

Venerdì 8 novembre, ore 21.15

Il segreto della miniera – prima visione

di Hanna Antonina Wojcik-Slak. Con Leon Lucev, Marina Redzepovic, Zala Djuric Ribic Drammatico. Slovenia, Bosnia-Herzegovina, 2017, 100’

A un minatore della Slovenia centrale viene assegnato un compito: riaprire e ispezionare un vecchio tunnel per consentire all’impresa privata, proprietaria della miniera, di chiuderlo definitivamente. Ma abbattendo via via le barriere di roccia e mattoni presenti all’interno del tunnel scoprirà molto di più: un segreto che non doveva scoprire e che gli impongono di riseppellire… Basato sulla storia vera del minatore Mehmedalija Alic, che disobbedì per scoprire uno scomodo segreto. Un film “bello e prezioso, ci parla dell’importanza della memoria contro ogni tentativo di cancellarla”.

Il film sarà in programma fino a lunedì 11 novembre con i seguenti orari: venerdì 8 novembre alle 19 (doppiato), sabato 9 novembre alle 18 (doppiato), domenica 10 novembre alle 21 (in versione originale sottotitolato in italiano) e lunedì 4 novembre alle 17 (doppiato).

Biglietti: 6,00 euro intero, 5,00 euro ridotto.

Mercoledì 13 novembre, ore 10

Le verità – Al cinema con il bebè

di Kore’eda Hirokazu. Con Catherine Deneuve, Juliette Binoche, Ethan Hawke. Drammatic. 107’. Francia 2019

Film che ha aperto in concorso la 76ma Mostra di Venezia esplora gli intrecci emotivi di una famigli: alla pubblicazione dell’autobiografia della protagonista le verità vengono a galla, così come gli amori e risentimenti inconfessati. “Magie e bugie, family-drama e cinema-nel-cinema si snodano lungo un sentiero dove leggerezza e profondità si amalgamano grazie ad una scrittura sopraffina e al talento smisurato dei suoi interpreti. Sullo sfondo di un autunno parigino di malinconica bellezza”.

Il film sarà in programma anche da venerdì 8 novembre con i seguenti orari: venerdì ore 17, sabato ore 21, domenica ore 18.15, lunedì ore 21 (in versione originale francese sottotitolato in italiano), mercoledì ore 10 e 15.

La proiezione di mercoledì mattina sarà accompagnata in sala da un incontro a cura dell’ostetrica Giada Bianchi del Consultorio Crescereinsieme sul tema “Il sonno del bambino”.

Biglietti: 6,00 euro intero, 5,00 euro ridotto, 4,00 euro mercoledì e gratuito per i possessori del passaporto culturale.

Domenica 10 novembre, ore 16

A spasso col panda – Piccolo Eden

di Vasiliy Rovenskiy. Animazione. 90’. USA, Russia 2019

Quando una cicogna molto sbadata lascia per sbaglio un cucciolo di panda alla sua porta, l’orso Mic-Mic decide di partire per riportare il cucciolo dai suoi genitori. Durante il viaggio, farà la conoscenza di altri tre simpatici animali che si uniranno al gruppo, per completare la missione e portare sano e salvo il cucciolo di panda a casa.

Prima del film verrà presentato il cartone animato realizzato dai giovani pazienti animatori dell’Ospedale dei Bambini – Spedali Civili di Brescia per il progetto Cartoni animati in corsia: Il fiore sognatore, basata su un testo scritto da un giovane poeta di origine cinese, la storia racconta di un fiore che affronta un viaggio avventuroso verso… il futuro!

La proiezione di Piccolo Eden è realizzata in collaborazione con il fondo Autisminsieme ed è Autism Friendly.

Biglietti: 5,00 euro intero, 4,00 euro ridotto

Martedì 12 novembre, ore 21

Il bambino è il maestro – il metodo Montessori

di Alexandre Mourot. Con Anny Duperey, Christian Maréchal, Alexandre Mourot. Documentario. Francia, 2017, 100’

Alexandre Mourot porta in punta di piedi la sua cinepresa all’interno di una classe di bambini dai 3 ai 6 anni, scoprendo un mondo sorprendente, creato su misura per lo sviluppo dei più piccoli e in cui il bambino è il re. Libero di muoversi all’interno del gruppo e all’interno dello spazio della classe, di scegliere le sue attività, di sbagliare, di correggersi e di imparare, con i suoi tempi e con le sue modalità. Una documentazione lunga un anno che riesce a riscoprire il fascino, l’efficacia e i principi del metodo Montessori, riuscendo a fare chiarezza in un mondo complicatissimo e delicatissimo, quale è la formazione dell’uomo nell’età infantile.

Biglietti: 6 euro biglietto unico

Mercoledì 13 novembre, ore 21

Apocalypse now – il cinema ritrovato

di Francis Ford Coppola. Con Martin Sheen, Marlon Brando, Robert Duvall. Avventura. USA, 1979, 150’

Il Final Cut di Apocalypse Now arriva restaurato al Nuovo Eden per festeggiare il 40° anniversario del film realizzato nel 1979 da Francis Ford Coppola. A Saigon, durante la guerra in Vietnam il capitano dei corpi speciali Benjamin Willard riceve dai superiori l’ordine di trovare ed eliminare il colonnello Walter Kurtz che – uscito con i suoi soldati dai ranghi dell’esercito americano – sta combattendo una guerra personale ai confini fra il Vietnam e la Cambogia…

Film in versione originale sottotitolato in italiano. In collaborazione con la cineteca di Bologna.

Il film sarà in programma anche giovedì 14 novembre alle 18.

Biglietti: 6,00 euro intero; 5,00 euro ridotto.

Comments

comments